Valuta
£ $
Il tuo carrello è vuoto!
Benvenuto ospite, tu devi effettuare illogin o creare un nuovo account.

I delitti della primavera

I delitti della primavera
Autore: Stella Stollo
ISBN: 978-88-97381-21-1
Editore: Graphofeel Edizioni
Codice Prodotto: INT010
Disponibilità: A magazzino
Prezzo: 12,00€

Formati disponibili


* Formato:

Firenze, 1486: una serie di omicidi sconvolge la vita della città. Le vittime sono donne appartenenti alla ricca borghesia, e lo spietato assassino sembra ispirarsi all’Allegoria della Primavera, capolavoro di Sandro Botticelli e del suo assistente FilippinoLippi. Su ogni cadavere viene trovato un oggetto che rimanda a un dettaglio del quadro: il ramoscello infilato tra le labbra di una ninfa, il mantello rosso che avvolge la Dea, la ghirlanda di fiori che adorna il collo della Primavera…

Tra passioni e intrighi Leonardo da Vinci, Amerigo Vespucci, Lorenzo il Magnifico, popolano le pagine di questo romanzo colto e raffinato, in cui si combatte l’eterna guerra tra Amore e Morte.

 

stella stolloStella Stollo nasce a Orvieto nel 1963, vive e insegna a Montepulciano. Fervida lettrice di romanzi storici, ha scritto per pura passione poesie, racconti e romanzi. Io e i miei piedi segna il suo esordio editoriale.


Stella Stollo was born in Orvieto in 1963, and currently lives and teaches in Florence. She holds a degree in Oriental Languages and Literature from the University of Venice, and in 2011 published her first novel with Graphofeel, lo e i miei piedi (My feet and I)

 

 

Intervista all'autore de "Io e miei piedi"

Stella, il suo romanzo Io e i miei piedi è una storia di ordinaria nevrosi. Ci racconta come le è venuta l’idea di questa storia?

Nell’assumere la scrittura come tema del romanzo, tema fin troppo stimolante per un autore esordiente che della scrittura vorrebbe fare la propria professione, ho preferito prenderne in considerazione uno degli aspetti secondari e “collaterali”, quello del suo valore terapeutico o addirittura taumaturgico.

In questa storia, la malattia che la scrittura riesce a guarire è una misteriosa dermatite, manifestazione esteriore di un disagio interno. Nella scelta dei piedi come sede della somatizzazione ho tenuto in considerazione la riflessologia plantare, secondo la quale le piante dei piedi sono una mappatura di ogni singolo organo interno: dalla loro osservazione possiamo vedere lo stato di salute del nostro organismo e la presenza di eventuali malattie, compreso uno stress psicofisico.

Comunque, decidendo di raccontare una storia di ordinaria nevrosi, una nevrosi come quelle di cui tutti abbiamo esperienza, volevo evitare di cadere nel vittimismo e nell’autocommiserazione. La scelta di un protagonista maschile mi ha aiutata a mantenere un sereno distacco dalle vicende e a dare un’impronta piuttosto umoristica alla narrazione. .

Il protagonista del romanzo, Mirco, cita spesso “Il saggio”. Qual è il suo rapporto con le discipline orientali e con il mondo della New Age?

In gioventù, come spesso accade, sono stata attratta dal pensiero dell’estremo Oriente, tanto che mi sono laureata in Lingue e Letterature Orientali. Ciò che mi ha sempre affascinata nelle filosofie orientali è l’assenza di dualismo tra corpo e spirito, in definitiva l’unitarietà di materia ed energia. Ancora oggi trovo particolarmente interessante la corrispondenza tra certi aspetti del pensiero Zen e alcuni concetti della fisica quantistica.

Per quanto riguarda la New Age, ovviamente ritengo di fondamentale importanza la ricerca spirituale e mi auguro che l’umanità possa entrare in una nuova fase evolutiva. Ma da fervente agnostica quale sono, prendo immediatamente le distanze da ogni ricerca spirituale che sconfini in una qualsiasi fede religiosa o pseudo-religiosa. Non credo che una vita migliore in un mondo migliore ci possa essere elargita dall’alto. Penso che la salvezza del Pianeta e del genere umano potrà derivare solo dalla capacità di sfruttare tutte le potenzialità della Ragione, con l’aiuto della scienza e delle nuove tecnologie.

Un primo passo sarebbe la consapevolezza generale del fatto che i bambini e i giovani sono il nostro grande potenziale, la nostra unica speranza di passare ad uno stato di evoluzione superiore. Consapevolezza che dovrebbe spingere i governi ad investire nella scuola e nell’educazione.

In Io e i miei piedi accanto al protagonista troviamo una serie di donne tra cui una madre, Annalisa, rompiscatole e piena di vita, che ha un ruolo fondamentale nella storia. A chi si è ispirata per questo personaggio così ben riuscito?

All’inizio, soprattutto per quanto concerne il look affascinante e il carattere determinato/spietato, ho preso ispirazione da una madre cinematografica: la Lilly Dillon splendidamente interpretata da Angelica Houston in Rischiose abitudini di Stephen Frears. Comunque, in corso d’opera, Annalisa è diventata il personaggio che ho più amato, possiede le caratteristiche della donna che vorrei essere: raffinatamente colta, equilibratamente frivola ed elegante, sagacemente intelligente e soprattutto appassionatamente dedita ad una professione che ama. Alcuni difetti dovevano pur fare da contrappeso, Annalisa è testarda, possessiva e rompiscatole… nessuno è perfetto!

Questo romanzo, che ha vinto la seconda edizione del concorso Cogito ergo scrivo, costituisce il suo esordio letterario. Ha altri progetti in preparazione?

Il concorso Cogito ergo scrivo mi ha trasmesso un certo entusiasmo operativo e da allora non ho più smesso di scrivere/riscrivere. Da qualche giorno è stato pubblicato il mio e-book “Algoritmi di Capodanno”, una storia romantica che ruota intorno al legame tra matematica, arte e algoritmi della vita. Recentemente ho terminato un nuovo libro di narrativa MALdiTERRA e una raccolta di poesie TUTTO TURBINA anche il pensiero. Ora sto ricominciando a lavorare ad un progetto già avviato in passato, un romanzo di ambientazione storica.

Approdonews.it - I delitti della Primavera

Leggi la recensione

IlManoscrittoDelCavaliere - I delitti della Primavera

Leggi la recensione

NewEspressioneLibri - I delitti della Primavera

Leggi la recensione
Tradotto da skipper
Graphofeel srl © 2017

Distributore ufficiale

I nostri libri sono distribuiti in tutto il territorio nazionale da

Messaggerie Libri spa
Via Verdi, 8
20090 Assago (MI)
tel. 02.457741

Graphofeed

Per raggiungerci

HomeTrailer

Il Barone dell'Alba

Le Chajim - Alla vita

Social Mum

Vai all'inizio della pagina